Viscerale

L’indagine letteraria secondo la pulsione del pensiero.

La cucina editoriale XIX

Parto subito dalla domanda con la quale ci eravamo lasciati l’ultima volta.Che l’euforia alcolica ci renda liberi purché sia alcol di qualità, non dimenticatelo mai, perché se l’alcol è pessimo fa male. Credo che tutti noi abbiamo avuto a che fare...

La cucina editoriale (XVIII parte)

Rammentate quando raccontai di quanta immondizia si produce? Era la prima puntata de La Cucina Editoriale, se non ricordo male, e se vi dicessi che la carta che va al macero è quella che inonda le classifiche di vendita?È di circa di due-tre...

La cucina editoriale (XVII parte)

Il lavoro che svolgiamo ogni giorno ci forma, ci trasforma. Dentro e fuori. Vi è capitato di svolgere male, per un motivo o per un altro, il vostro lavoro? A me sì e mi son trovato a scegliere, a fare delle scelte radicali… Circa...

La cucina editoriale (XVI parte)

Attenzione: mangiare cibi mediocri produce regressione e gli editor che conosco mi raccontano che anche leggere libri mediocri produce regressione. Lo sapevate? Siamo ormai abituati alla mediocrità strisciante al ribasso. Lo è spesso...

La cucina editoriale (XV parte)

Allora, le prossime domande vengono spontanee: è importante nutrirsi di alimenti di prima qualità? Cos’è che all’atto pratico sentiamo cambiare dentro di noi?Questa volta oso introdurre un elemento importante, un concetto karmico, legato...

La cucina editoriale (XIV parte)

Avete mai pensato a un libro che avete letto come un menu, una portata da preparare, trasformando la lettura di un romanzo in un piatto? Io sempre e la prossima settimana…È passato qualche giorno in più dall’ultimo articolo perché mi...

La cucina editoriale (XIII parte)

…ritenete che il sapersi accontentare sia un difetto o un pregio? Per quello che mi riguarda sapersi accontentare è entrambe le cose. C’è un periodo in cui occorre non accontentarsi mai e un periodo invece dove è essenziale sapersi...

La cucina editoriale (XII parte)

Al maestro rubai altri segreti, come quelli delle proporzioni degli impasti e da lì imparai a leggere in mezzo agli ingredienti dell’editoria e a capire che l’editoria è un mestiere in perdita. Sapete dove sta il guadagno? Faccio una premessa...

La cucina editoriale (XI parte)

…ritengo che la vera narrativa sia fatta da autori che scrivono per sottrazione. Come nella cucina, occorre imparare per dimenticare poi tutto? Un giorno di circa vent’anni fa, uno chef con il quale (e per il quale) lavoravo mi chiese:...

La cucina editoriale (X parte)

Invece siamo continuamente avvelenati, che neanche più ce ne accorgiamo, come quando mangiamo un dolce e pensiamo che il dolce debba essere estremamente dolce. A proposito lo sapete che lo zucchero è un veleno? In natura lo zucchero non esiste anzi...